Dopo le attività di scavo e di ricerca con gli abitanti per la realizzazione di una guida della città di Gravina in Puglia, parte il corso di formazione in turismo esperienziale una specializzazione per chi opera nel turismo oppure per chi vuole mettersi in gioco con una propria competenza specifica in un mercato in forte crescita con l'obiettivo di formare giovani operatori turistici e/o studenti giovani con propensione turistica, artistica e culturale, oltre che a professionisti esperti in una particolare materia che può essere condivisa come passione comune con il turista e attorno a cui si possa progettare un prodotto di turismo esperienziale professionale unica e memorabile.

Il corso sperimenta con una proposta innovativa integrata un percorso formativo con le specificità dei corsi di formazione turistica e del marketing territoriale e le pratiche teatrali e di gestualità che concorrono a narrare, con il corpo e le parole, i luoghi. Grazie alla sinergia tra Il Vagabondo, – associazione riconosciuta a livello nazionale impegnata da oltre 20 anni nella diffusione e formazione di operatori nel settore del turismo responsabile, – e il Teatro dei Sassi, che sperimenta attraverso la grammatica della comunicazione teatrale nuovi metodi di conoscenza degli spazi, nasce un corso inedito per il territorio di riferimento.

 

Un percorso che permette di ottenere le competenze necessarie per vivere e far vivere il territorio in modo alternativo. Nei prossimi mesi, infatti, saranno privilegiati nuovi metodi di fruizione dei luoghi, sarà necessario privilegiare un turismo di prossimità che sviluppi modalità innovative di esperienza turistica. Questo corso assume una valenza importante nell'ottica di una ripartenza post emergenza sanitaria poiché in grado di poter immettere sul mercato nuove competenze e nuovi modelli di business su cui scommettere per il futuro delle aree interne.

Obiettivi

L'obiettivo del corso è la creazione di due itinerari turistici esperienziali che saranno creati e resi disponibili sul territorio gravinese.

 

Quando

Da metà giugno a metà settembre con 2 incontri settimanali, da 2-4 ore per le lezioni frontali e da 4- 8 ore per quelle laboratoriali. Molte attività prevedono inoltre un lavoro di gruppo.

 

Come

Gli incontri prevedono l’alternanza di lezioni teoriche e momenti laboratoriali. In base alle disposizioni che saranno successivamente comunicate dal governo, alcune lezioni potrebbero svolgersi in modalità online.

Modalità di ammissione

Il corso è interamente gratuito. È aperto a massimo 8 partecipanti e la selezione è subordinata all’ordine cronologico di ricezione della scheda d’iscrizione. In caso di esuberi rispetto ai posti disponibili verrà effettuata una selezione dei partecipanti.

Per candidarsi è necessario compilare il form di ammissione e allegare un breve curriculum vitae. Il/la candidato/a ideale deve essere in possesso di buone capacità organizzative e doti relazionali. Costituirà titolo preferenziale l'avere maturato esperienze nel settore. Gli interessati possono inviare il materiale richiesto entro il 12 giugno 2020 al seguente indirizzo email: geografieimmaginate@gmail.com


 

Programma e struttura

Durata del corso: 64 ore tra teoria e pratica

Modulo 1 – Cenni teorici e metodologici

• Presentazione del corso

• Panoramica su i diversi tipi di turismo

• Target, pricing e canali di vendita

• Legislazione in ambito turistico

• Best Practices

Modulo 2 – Analisi casi studio

• Analisi offerta locale

• L'esperienza di “Atlante delle emozioni della città di Matera”

• Creazione delle mappe personali

Modulo 3 – Elaborazione degli itinerari

• Laboratorio performativo, espressivo e di movimento legato ai luoghi delle mappe emozionali realizzate dai partecipanti

• Progettazione dell'offerta

• Realizzazione progetto esecutivo

Modulo 4 – Come lanciare un itinerario turistico

• Storytelling applicata all'esperienza turistica

• Social Media Marketing per operatori turistici

Modulo 5 – Gli itinerari sono pronti

• Verifica e lancio dei due itinerari

 

Docenti

Il Vagabondo

È un'associazione culturale per un turismo Responsabile, nasce nel 2000 a Napoli e in questi 20 anni ha trovato soci e nuove sedi in varie città del Sud Italia.

Si occupa di promuovere la valorizzazione dei luoghi, la loro narrazione e un turismo che sia consapevole e che coinvolga le realtà locali e la comunità Oggi l'Associazione è presente a Napoli, Matera e Altamura, grazie ad un numero consistente di soci locali partecipi e molto propositivi. Soci di AITR (Associazione Italiana Turismo Responsabile) e del Distretto Puglia Creativa.

L’associazione è stata tra i Project Leader del programma culturale di Matera Capitale Europea della Cultura per il 2019 con il progetto Heritage Games e con il Festival N*Stories, festival sulle tecniche narrative di viaggio. Il progetto Heritage Games ha previsto l’uso di tecniche di gaming e storytelling per affrontare temi socialmente rilevanti come il turismo responsabile, attraverso la realizzazione digiochi urbani (Vagaplay, Penombra), di un magnifico larp-gioco di ruolo dal vivointernazionale (Trial of the Shadowcasters), giochi transmediali (Martel.IA) nonché lo stesso Festival N* Stories. Per maggiori info: www.ilvagabondo.org

 

Teatro dei Sassi

Il Teatro dei Sassi pratica un teatro che non dà “certezze e comodità” sul piano formale e non vive di protagonismo sulla scena, ma di coralità. Nasce a Matera nel 1992 sotto forma di associazione teatrale, fondata dal regista Massimo Lanzetta, direttore artistico e dall’attrice Luciana Paolicelli.

Dal 93 al 95 apre la sua prima scuola di teatro e nel 1995 crea la compagnia del Teatro dei Sassi che nello stesso anno riceve la menzione speciale al Premio Eti Scenario con lo studio per lo spettacolo In fondo al fiore. La compagnia comincia a girare l’Italia con le proprie produzioni, raccogliendo riconoscimenti e premi. Nel 1998 il Teatro dei Sassi è riconosciuto come Organismo di Promozione Teatrale dal Mibac e l’Ente Teatrale Italiano gli affida un importante progetto di promozione teatrale denominato “Teatri Meridiani”. Inoltre, nel corso della sua lunga attività, ha ideato la Scuola del Teatro Naturale, realizzato molti laboratori di teatro nelle scuole, prodotto spettacoli pluripremiati, curato importanti rassegne e progetti teatrali. Per maggiorni info: www.atlantedelleemozioni.it

Contatti

Per maggiori informazioni manda una mail a geografieimmaginate@gmail.com

o chiama al numero 391 1565247

  • Facebook
  • Instagram